video

Loading...

mercoledì 16 ottobre 2013

IL GOVERNO FANTOCCIO DELLE BANCHE........

IL GOVERNO FANTOCCIO DELLE BANCHE........

LETTA ''Io so benissimo che molti avrebbero sperato che noi fossimo in grado di stampare moneta,ma tra le competenze del nostro governo e del ministro dell'economia Saccomanni non c'è quella di stampare moneta.Quindi noi dobbiamo tenere i conti in ordine.''DAL MIN. 15.10  http://www.youtube.com/watch?v=Jr7RvAdzEEg&feature=player_detailpage#t=916

Letta presenta il bluff della legge di stabilità 2014 CONFERENZA STAMPA INTEGRALE.

 L’Italia e altri paesi affondano nella recessione e nella disoccupazione per mancanza di investimenti, aumento delle tasse, crollo della domanda, tagli del welfare.Quanti di voi hanno seguito la conferenza stampa dell'uomo che ha promesso di voler morire per Maastricht?Bene,la parte più interessante della messinscena inizia dal min.15.10.Il capo del governo fantoccio ci spiega che tra le competenze del governo e del ministro dell'economia di guerra Saccomanni non c'è quello di stampare moneta.Bella scoperta.Intanto il paese muore.


SIAMO ALLA RESA DEI CONTI......MA QUALCUNO  CE  L'AVEVA  DETTO.....

 

 Paul Krugman  

''(l’Unione monetaria non è stata progettata per fare tutti contenti. È stata progettata per mantenere contenta la Germania – per offrire quella severa disciplina antinflazionistica che tutti sanno essere sempre stata desiderata dalla Germania, e che la Germania sempre vorrà in futuro)''
''Quello che è successo è che entrando nell’euro, la Spagna e l’Italia hanno ridotto loro stessi a paesi del Terzo Mondo, che prendono in prestito la moneta di qualcun’altro, con tutte le perdite di flessibilità che tale operazione comporta. In particolare, siccome i paesi dell’area euro non possono stampare moneta neanche in casi di emergenza, sono soggetti a interruzioni di finanziamenti, a differenza dei paesi che invece hanno mantenuto la propria moneta. Il risultato è quello che abbiamo tutti sotto gli occhi.”

“Qual è l’alternativa? Ebbene, nel 1930 [...] la condizione essenziale per il recupero era l’uscita dal gold standard. La mossa equivalente adesso sarebbe l’uscita dall’euro, e il restauro delle monete nazionali.“



Dominick Salvatore
 ''(Muovere verso una compiuta unione monetaria dell’Europa è come mettere il carro davanti ai buoi. Uno shock importante provocherebbe una pressione insopportabile all’interno dell’unione, data la scarsa mobilità del lavoro, l’inadeguata redistribuzione fiscale, e l’atteggiamento della Bce che vorrebbe probabilmente perseguire una politica monetaria restrittiva per mantenere l’euro forte quanto il dollaro. Questa è certamente la ricetta per notevoli problemi futuri)''
 
 WYNNE GODLEY
“Il potere di emettere la propria moneta, di fare movimentazioni sulla propria banca centrale, è la cosa principale che definisce l’indipendenza nazionale. Se un paese rinuncia o perde questo potere, acquisisce lo status di un ente locale o colonia. Le autorità locali e le regioni, ovviamente, non possono svalutare. Ma si perde anche il potere per finanziare il disavanzo attraverso la creazione di denaro, mentre altri metodi di ottenere finanziamenti sono soggetti a regolamentazione centrale. Né si possono modificare i tassi di interesse.
Se un paese o regione non ha il potere di svalutare, e se non è beneficiario di un sistema di perequazione fiscale, allora non c’è nulla che possa fermare un processo di declino cumulativo e terminale che conduce, alla fine, all’emigrazione come unica alternativa alla povertà o alla fame.”


 ALAIN PARGUEZ
“Poiché gli stati membri sono privati del loro potere monetario, l’Euro sarà una moneta totalmente privata, creata sulla sola richiesta di agenti privati da banche obbligate a ottemperare gli obiettivi disposti dalla Banca Centrale, sostenuta dalle aspettative dei mercati finanziari.”



 

Milton Friedman
''l'euro e' un progetto dirigista e pericoloso "Francoforte e Bruxelles prenderanno il posto del mercato" La moneta unica e' un soviet Europei, sperate nella sorte. Piu' che unire, la moneta unica crea problemi e divide. Sposta in politica anche quelle che sono questioni economiche''

Un coro di critiche si sono levate da Confindustria e da CGIL e UIL, che minacciano lo sciopero generale. Bocciato il testo della legge di stabilità 2014 che considerano poco coraggioso. Sul piede di guerra gli impiegati pubblici per i tagli agli incrementi degli stipendi.
Il Provvedimento per il triennio 2014-2016 vale globalmente 27,3 miliardi di euro, di cui 11,6 nel solo 2014.
La Legge di Stabilità 2013 è stata  approvata dal Consiglio dei Ministri tenutosi ieri 15 ottobre 2013 poi trasmesso alla Commissione Europea per le valutazioni ai fini di vigilanza sui conti pubblici italiani.
Si continua a mentire....ma la verità è una...ed è questa:
 JOSEPH STIGLITZ,
“Questo è un disastro per l’essere umano , ed ha 4 lettere : l’ Euro.”



 

Nessun commento:

Posta un commento