video

Loading...

martedì 5 marzo 2013

LA DEMOCRAZIA CALPESTATA...... FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI.. ANZI NO....RIMBORSI ELETTORALI...


LA DEMOCRAZIA CALPESTATA......
FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI..
ANZI NO....RIMBORSI ELETTORALI...

Il referendum abrogativo promosso dai Radicali Italiani dell'aprile 1993 vede il 90,3% dei voti espressi a favore dell'abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti, nel clima di sfiducia che succede allo scandalo di Tangentopoli.

La reintroduzione dei "rimborsi elettorali" nel 1994


Nello stesso dicembre 1993 il Parlamento aggiorna, con la legge n. 515 del 10 dicembre 1993, la già esistente legge sui rimborsi elettorali, definiti “contributo per le spese elettorali”, subito applicata in occasione delle elezioni del 27 marzo 1994. Per l'intera legislatura vengono erogati in unica soluzione 47 milioni di euro.
La stessa norma viene applicata in occasione delle successive elezioni politiche del 21 aprile 1996.
Il parlamento modifica la norma, con l'art 5 della legge n° 96 del 6 Luglio 2012, e obbliga un partito o un movimento ad avere uno statuto per aver diritto di ricevere i rimborsi elettorali.

2,3 miliardi di euro. Sono i soldi erogati ai partiti dal 1994 ad oggi in barba ai 31 milioni di italiani che nel 1993 hanno votato si al referendum Radicale per abolire il finanziamento dei partiti.
Abbiamo contato quanto ciascun partito ha incassato, di seguito troverete alcune delle cifre più significative.
In quelle cifre si nasconde il bottino della partitocrazia: sono 1.700 milioni di euro, ovvero la differenza tra i 2,3 miliardi di euro già incassati e i 580 milioni di euro di spese elettorali documentate.
È di questo bottino che ci si deve occupare se si vuole una vera riforma che riporti i partiti all’interno della democrazia e nel cuore dei cittadini.
Dove sono finiti quei 1.700 milioni di euro: patrimoni immobiliari, operazioni finanziarie, fondazioni, apparati?
FINANZIAMENTO PUBBLICO PARTITI – SOLDI EROGATI DAL 1994 AD OGGI
lega nord 91.418.277,04
lega nord per l’indipendenza della padania 3.923.770,54
lega nord padania 23.470.732,44
lega nord liga veneta padania 1.028.022,55
lega nord Liguria padania 140.533,70
lega nord trentino 23.660,61
lega nord Emilia-Romagna padania 255.240,49
Area Lega 120.260.237,37
partito democratico della sinistra 19.418.155,89
democratici di sinistra 133.872.431,92
partito democratico 194.250.688,50
svp-l’ulivo 1.390.540,68
i democratici 8.881.405,88
uniti nell’ulivo 121.430.928,92
l’ulivo 187.140.461,53
i democratici – in europa con Prodi 169.349,97
l’ulivo – alleanza per il governo (Tedesco Alberto) 23.009,70
i democratici – rinnovamento 633.382,77
l’unione 3.563.282,82
insieme con l’unione 7.812.146,80
l’unione svp 1.475.571,62
l’ulivo – partito sardo d’azione 340.930,98
centrosinistra alleanza di governo – l’ulivo (Casotto Sergio) 32.475,78
la margherita democrazia è libertà con Rutelli 36.927.319,08
dl. la margherita 41.247.420,97
lista civica della margherita 59.467,92
la margherita per la Sicilia 930.687,91
i democratici con Rutelli per Badaloni 467.993,45
Totale 759.599.659,64
forza italia 362.183.601,27
il popolo della libertà 230.414.778,58
casa delle libertà 114.620.307,86
polo per le libertà 13.319.218,56
polo delle libertà 4.522.181,96
polo buon governo 4.070.175,31
forza italia il polo popolare 2.852.681,91
polo per le libertà Veneto (Pasqualetto Lucio) 36.041,54
polo libertà 91.238,84
alleanza nazionale 175.156.397,78
FI – lg nord (Aosta) 152.554,04
FI – alleanza nazionale 81.794,05
patto segni – alleanza nazionale 9.007.733,37
alleanza nazionale – i liberali 27.784,78
Totale 916.536.489,85
lista Di Pietro 1.277.836,92
lista Di Pietro (coll. 2 Molise) 152.333,77
Di Pietro italia dei valori 12.006.008,69
Italia dei valori lista Di Pietro – lista consumatori 555.423,44
italia dei valori – lista Di Pietro 39.314.154,93
Area Di Pietro * 53.305.757,75
*a partire dal 2001
UDC 80.878.816,50
unione di centro 19.768.168,38
centro cristiano democratico 2.423.105,08
forza italia – CCD 143.195,30
CCD cristiano democratici 3.881.586,13
CCD con Casini 2.054.504,71
cristiani democratici uniti – PPE 4.164.678,45
UDC – UDEUR 127.988,65
centro cristiano-democratico cristiani democratici uniti 7.954.229,04
Area UDC 121.396.272,24
Dati elaborati da Radicali Italiani sulla base dell’elenco Gazzette Ufficiali fornito dal Parlamento
Importi espressi in €
 Fonte:http://www.radicali.it/   
http://it.wikipedia.org/wiki/Finanziamento_pubblico_ai_partiti



Per non DIMENTICARE!!! 
questa è solo la tabella dell'elezioni del 2006!!Il referendum abrogativo promosso dai Radicali Italiani dell'aprile 1993 vede il 90,3% dei voti espressi a favore dell'abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti, nel clima di sfiducia che succede allo scandalo di Tangentopoli..................La normativa viene modificata dalla legge n. 156 del 26 luglio 2002, “Disposizioni in materia di rimborsi elettorali”, che trasforma in annuale il fondo e abbassa dal 4 all'1% il quorum per ottenere il rimborso elettorale. L’ammontare da erogare, per Camera e Senato, nel caso di legislatura completa più che raddoppia, passando da 193.713.000 euro a 468.853.675 euro.
P.S.
come non capire che la volontà degli italiani espressa con il referendum del '93 è stata calpestata!!!è una questione di democrazia...altre che democrazia all'interno del m5stelle..
x gli ottusi....prima che la legge venisse modificata(chissà come mai...eh eh..) il M5stelle aveva già rifiutato i rimborsi elettorali per le elezioni regionali....polemica sterile....
Il Pd non può rifiutarli ...fallirebbe!!!!e i fessi pagano...
Il parlamento modifica la norma, con l'art 5 della legge n° 96 del 6 Luglio 2012, e obbliga un partito o un movimento ad avere uno statuto per aver diritto di ricevere i
rimborsi elettorali.



Nessun commento:

Posta un commento