video

Loading...

domenica 21 ottobre 2012

LE CASTE ED I FUORI CASTA....... IL PROSSIMO DISCRIMINATO......



LE CASTE  ED  I   FUORI CASTA.......
IL PROSSIMO DISCRIMINATO......

Esistono in India da 2.500 anni, non hanno più un valore giuridico, ma sono ancora molto considerate nella vita quotidiana. Possono essere individuati quattro grandi gruppi:


Brahamani (sacerdoti/intellettuali: esegeti e controllori dei testi sacri, insegnanti con il compito di tramandare la tradizione).
 


Kshatryia (capi guerrieri: aristocratici militari)
 


Vaishya (commercianti, contadini e pastori)
 


Sudra (artigiani, servitori, operai ecc.)

Tre sono le caratteristiche di questo sistema di stratificazione:
  1. La casta è uno strato chiuso. La relazione sociale è stata definita chiusa (di cui la casta è un tipo, ma non l'unico) come quella relazione che esclude, limita o condiziona, in misura e grado variabile, la partecipazione all'agire sociale reciproco che è peculiare dei membri della relazione stessa. In questo senso le caste sono forme di relazioni sociali chiuse sia verso l'esterno (cioè i membri di una casta sono i soli a poter svolgere attività, lavorative, religiose ecc., connesse a quella casta), che verso l'interno (nel senso che i membri della medesima casta non sono uguali tra di loro nell'accesso alle possibilità monopolizzate dalla chiusura verso l'esterno, ma sono differenziati tra di loro, fino al punto da vincolare rigorosamente ogni membro a determinate possibilità e compiti, anche in modo ereditario). Della casta si fa parte per nascita e si è vincolati ad essa anche nella scelta del partner matrimoniale.
  2. Specializzazione lavorativa ereditaria. Ogni casta è vincolata ad uno o più mestieri, trasmessi ereditariamente.
   3.   La gerarchia definisce la distanza in gradi di purezza (fondamento religioso-rituale). (I Brahamani sono puri come le vacche sacre, la casta più numerosa del gruppo dei Paria è quella dei lavoratori del cuoio, il cui compito è lavorare la pelle delle vacche sacre morte).



''I FUORI CASTA''




In fondo alla gerarchia si trovano i fuoricasta (Paria o Candala o intoccabili), persone che svolgono lavori ritenuti religiosamente impuri e il contatto con i quali è ritenuto motivo di impurità. Bisogna considerare che ogni gruppo è articolato al proprio interno in molte sottocaste per un totale di alcune migliaia. Le relazioni tra membri di gruppi di caste diverse sono regolate in modo assai preciso e ritualizzato (con chi mangiare, da chi accettare cibo, con chi fumare ecc.). Il sistema delle caste  è fondato sulla tradizione religiosa dei testi Veda di cui i Brahamani sono i custodi e gli esegeti. 

In India e in numerosi Paesi circostanti milioni di bambini e ragazzi vivono questa triste realtà:se non appartengono al rango sociale che racchiude una casta piuttosto che un'altra,sono costretti a vivere per sempre da fuori casta.Vuol dire che vengono discriminati,tenuti alla larga poichè sono considerati ''impuri'' e rischierebbero di '' contaminare '' gli altri con la loro presenza.Non possono frequentare le classi degli alunni di casta superiore,possono sposarsi solo con altri  fuori casta, non possono mangiare con persone di casta diversa, possono svolgere solo certi tipi di mestieri considerati umili e sporchi (spazzini,lustrascarpe,ecc.).

India: tre morti per 'flirt' fuori casta

05 Ottobre 2012 08:00 ESTERI
(ANSA) - NEW DELHI - Le relazioni sentimentali fuori dalle caste sono ancora un argomento tabu' in India, come ha dimostrato un ennesimo episodio di sangue in cui, nello scontro di due famiglie legato ad una 'love story' proibita nello Stato centrale di Karnataka, tre persone hanno perso la vita. Ajje Gowda, contrario al flirt di sua nipote con il figlio di Ram Shetty, di una casta inferiore, ha ucciso con un fucile l'uomo e la cognata. E i parenti di Shetty hanno ucciso lui con la sua stessa arma.
Mahatma Gandhi disse:
“D’ora in poi dovrà esserci un’unica casta, quella degli Indiani”.
 
fonte   missio organismo pastorale della CEI       


Nessun commento:

Posta un commento